All Posts in graffiti.it

18 aprile 2018

Da custode del denaro a custode delle relazioni: la nuova filosofia Sparkasse firmata GRAFFITI

Oggi che l’utente può sbrigare in autonomia la maggior parte delle operazioni bancarie, gli istituti di credito devono ripensare il proprio ruolo. Sparkasse ha scelto GRAFFITI per riprogettare l’intero sistema di relazione col cliente.

Nell’epoca delle criptovalute e delle banche online, l’arrivo di colossi come Amazon e Google apre nuove sfide per gli istituti di credito tradizionali.
Che non significa rincorrere i grandi player del digitale, anzi: la parola d’ordine è “vicinanza”.

Lo sa bene Sparkasse: per confermare la propria leadership sul territorio, il più importante gruppo bancario dell’Alto Adige ha affidato a GRAFFITI la riprogettazione dell’intero sistema relazionale col cliente.

Attraverso una strategia multicanale, il nuovo sito web è stato concepito come chiave d’accesso alle filiali, che a loro volta vengono valorizzate quali spazi dedicati alla consulenza.
Il risultato è un’esperienza fluida che accompagna il cliente dall’online all’offline e viceversa, tenendo come prioritario il rapporto diretto con la persona.

La riorganizzazione dei prodotti – sia sul sito che sulle brochure – è stata al centro del lavoro iniziale sull’architettura dell’informazione: per prima cosa bisognava mettere ordine nel catalogo, assegnando criteri tassonomici più funzionali e identificando ciascuna macro categoria con una metafora visiva.
Ogni immagine è incorniciata da un mirino – l’elemento caratterizzante della corporate identity –  per trasmettere l’idea di una banca che mette in primo piano il cliente e la soluzione capace di rispondere alle sue necessità.
Necessità che cambiano a seconda dei diversi momenti della vita: oltre al classico menu per categoria, infatti, i prodotti vengono proposti all’interno di sei scenari trasversali – “Famiglia”, “Casa”, “Benessere e salute”, “Impresa”, “Tempo libero” e “Giovani” – dove l’utente può rispecchiarsi. A ogni scenario è dedicato anche un corner in filiale, in modo che l’esperienza-utente sia la stessa durante l’intera customer journey.

Sito web, segnaletica interna ed esterna, materiale informativo, vetrofanie, annunci ADV: la coerenza stilistica che caratterizza il sistema di identità visiva risuona anche nel tone of voice Sparkasse; che è sì una banca autorevole, ma è prima di tutto una banca autentica, capace di dialogare in modo semplice e diretto col pubblico. L’intervento di content curation ha riguardato la stesura di testi da leggere ma anche da guardare, organizzandoli in modo che il messaggio sia chiaro già alla prima occhiata: titoli informativi e focalizzati sul topic, sottotitoli, abstract e formattazione funzionale.

Sempre nell’ottica di disintermediare i servizi e confermare il modello di banca “custode delle relazioni”, GRAFFITI ha sviluppato la app per completare l’apertura del conto corrente online e tre tool: il Calcola rata, il Calcola rendimento e il Calcola assicurazione. Il potenziale cliente viene prima ingaggiato online, e poi incentivato a recarsi in filiale di persona.

Quella tra GRAFFITI e Sparkasse è una collaborazione destinata a proseguire e consolidarsi nel tempo: dopo il lancio del sito e l’inaugurazione delle filiali pilota, l’agenzia è stata incaricata di curare la comunicazione dell’assemblea soci e di tutte le campagne ADV on e offline per il lancio di ogni nuovo prodotto, servizio o iniziativa Sparkasse nel corso dell’intero 2018.

 

spk_brochure

spk_brochureminicloseup

spk_brochureclosup

spk_minibox

mockup-macbook_spk_hp

6 aprile 2018

Antipasto, primo e… team building. Quando la cultura aziendale nasce in cucina

Sono sempre più le aziende (del futuro) che abbracciano i valori del passato, cercando nel pasto l’ingrediente vincente per costruire un team efficiente e coeso.

“Certo Signor Rossi, per quando le serve?” - “Per ieri!”
Una battuta, ci mancherebbe. Ma a quanti di noi non è capitato di sentirsi rispondere così da un cliente?
Se poi la telefonata arriva poco prima di pranzo, spesso la soluzione è mangiare al volo un panino davanti al computer pur di smarcare la richiesta al più presto. Un’abitudine che è entrata a far parte della routine di moltissime persone, intrappolate in un mondo multitasking che impedisce di godere dei più semplici momenti della vita, come il mangiare, appunto.
Proprio da questo nostro cambio di abitudini nasce la campagna #EatTogether, promossa dal brand canadese President’s Choice. Nel video, diventato virale, una bambina appena nata inizia a familiarizzare con il cibo in compagnia prima dalla madre, poi del padre, dei fratelli e degli amici, anche in luoghi diversi dalla casa. E quando diventa grande? La ragazza comincia a lavorare e al momento del pranzo si ritrova lì, da sola. Con le cuffiette infilate, il monitor davanti e un panino sulla scrivania.

Esistono tantissimi motivi per cui vale la pena riappropriarci di quei momenti, in apparenza banali, ma che fanno parte di noi e che incidono positivamente sul nostro umore. Consideriamo l’aspetto sociale, ad esempio. La caccia, l’agricoltura, la preparazione del pasto: attraverso il cibo abbiamo imparato nella nostra storia evolutiva a coltivare i rapporti umani e comunicare con gli altri. Le cene in famiglia poi sono stati quei momenti in cui molti di noi, da bambini soprattutto, hanno imparato il comportarsi bene, l’educazione, il rispetto per gli altri e molto altro.
Come in famiglia, anche in azienda il pranzare insieme incide positivamente sul rendimento dei lavoratori. Google, Etsy, e tante altre aziende incitano i propri dipendenti non solo a condividere i pasti, ma a prepararli insieme e persino organizzare feste. Sono le aziende del futuro quindi ad abbracciare i valori del passato, cercando nel pasto l’ingrediente vincente per costruire un team efficiente e coeso. Altro che perdita di tempo 😉

_q9a8384

P.S. Qui è dove noi facciamo team building

29 gennaio 2018

GDPR: quando la privacy diventa un processo aziendale

Renault, Università degli Studi di Milano, FedEx, Deutsche Bahn e tanti altri. Non è la classifica delle aziende più virtuose del 2017, ma un elenco delle ultime grandi vittime che hanno subito attacchi informatici lo scorso anno. Molti di voi ricorderanno WannaCry, il ransomware che a maggio 2017 ha attaccato aziende, compagnie telefoniche, università e […]

Renault, Università degli Studi di Milano, FedEx, Deutsche Bahn e tanti altri. Non è la classifica delle aziende più virtuose del 2017, ma un elenco delle ultime grandi vittime che hanno subito attacchi informatici lo scorso anno. Molti di voi ricorderanno WannaCry, il ransomware che a maggio 2017 ha attaccato aziende, compagnie telefoniche, università e ospedali in più di 70 paesi in tutto il mondo, per un danno economico stimato di 4 miliardi di dollari.

Ma cosa sono i ransomware?

I ransomware sono dei “software maliziosi” che limitano l'accesso al dispositivo colpito e infettato:
possono  essere sbloccati solo in seguito al pagamento di un riscatto da parte del suo proprietario.
Questi virus del riscatto vengono diffusi prevalentemente attraverso la posta elettronica: grazie a delle campagne di phishing sempre più elaborate, i creatori di questi virus riescono a installare sul pc colpito un software in grado di paralizzarlo.
È facile intuire come il cyber crime sia diventata un’attività tanto redditizia quanto difficile da sanzionare, proprio perché è complicato rintracciare gli autori di questi cyber-attacchi.
Il bottino? Dati, dati e dati. Non parliamo di una semplice quantità di informazioni da tutelare nel rispetto della privacy dei propri clienti, ma di un vero e proprio asset aziendale. Ecco perché la loro protezione è diventata ormai di fondamentale importanza.

La soluzione? Il GDPR

Ll’Unione Europea nel maggio 2016 ha deciso di regolamentare la salvaguardia di questi dati attraverso il regolamento UE 2016/679 (chiamato GDPR).
La norma prevede l’introduzione in tutte le aziende di un Data Protection Officer: il DPO (questo l’acronimo) sarà il responsabile in azienda della protezione dei dati e che avrà il compito di garantire il rispetto della norma.
Dall’entrata in vigore del regolamento, che abroga la precedente Direttiva, è stato concesso un periodo di 2 anni a tutte le imprese presenti nel territorio europeo per mettersi in regola. Semplificandovi i conti, chi non si sarà adeguato alle nuove disposizioni sarà sanzionabile dal 25 maggio 2018.

22 novembre 2017

Squezy, la migliore app per prepararsi ai test di ammissione

Ogni anno in Italia milioni di persone affrontano test e prove preselettive: per potersi iscrivere all’università, per accedere a un concorso pubblico, per conseguire una certificazione. Tutte queste persone dedicano molto tempo e risorse alla propria formazione. Si stima che a livello mondiale il mercato dell’e-learning valga 51,5 miliardi di dollari, con un tasso di […]

Ogni anno in Italia milioni di persone affrontano test e prove preselettive: per potersi iscrivere all’università, per accedere a un concorso pubblico, per conseguire una certificazione. Tutte queste persone dedicano molto tempo e risorse alla propria formazione. Si stima che a livello mondiale il mercato dell’e-learning valga 51,5 miliardi di dollari, con un tasso di crescita annuo del 7,9% (fonte: Docebo).

Squezy rivoluziona il settore della formazione, perché combina in una app meccaniche di learning analytics e di educational data mining. Grazie a uno speciale algoritmo, Squezy conosce l’utente, memorizza i suoi errori e i tempi di risposta e analizza tutte queste informazioni per fornire statistiche e percorsi di studio personalizzati sulla base delle sue lacune e dei suoi punti di forza.

Con Squezy gli utenti possono esercitarsi ovunque: in treno, in autobus o mentre sono in coda dal dottore. Possono seguire percorsi di preparazione, ricevere feedback sulle loro lacune e colmarle, migliorando in questo modo il loro punteggio e aumentando le possibilità di superare il test.

squeze2

In questo momento Squezy conta un database di 16.000 domande e offre la possibilità di esercitarsi per il test di ammissione a Medicina, Odontoiatria, Professioni Sanitarie, Veterinaria, Biotecnologie, Farmacia e CTF, Architettura, Ingegneria, Economia e Psicologia. L’applicazione presto offrirà un servizio di preparazione ai concorsi pubblici.

A oggi i 32.000 utenti registrati su Squezy hanno risposto complessivamente a oltre 3 milioni e mezzo di domande.

squeze3

8 ottobre 2017

Una nuova opportunità: un video emozionale per raccontare la solidarietà

Dal 1919 Fondazione Famiglia Materna si occupa dell’accoglienza e del reinserimento familiare, sociale e lavorativo delle donne in difficoltà. Famiglia Materna si è rivolta a noi per un progetto di comunicazione e promozione delle attività di inserimento formativo e lavorativo. Il target del progetto, in particolare, sono gli imprenditori e le aziende del territorio, quelli […]

Dal 1919 Fondazione Famiglia Materna si occupa dell’accoglienza e del reinserimento familiare, sociale e lavorativo delle donne in difficoltà.

Famiglia Materna si è rivolta a noi per un progetto di comunicazione e promozione delle attività di inserimento formativo e lavorativo. Il target del progetto, in particolare, sono gli imprenditori e le aziende del territorio, quelli cioè che possono ospitare nella propria azienda i tirocini formativi promossi da Famiglia Materna.

Il progetto di comunicazione, che prende il nome di “Una nuova opportunità”, ruota attorno a un video emozionale che racconta, ricorrendo a un brillante escamotage, l’esperienza di chi ha partecipato ai percorsi di inserimento lavorativo promossi da Famiglia Materna.

 

famigliamaterna_fb_cover_2

 

Il video si apre con gli interventi di 4 persone che raccontano l’importanza di trovare un sostegno quando si attraversa un momento di difficoltà. I protagonisti del video raccontano anche la crescita personale e umana che la partecipazione al progetto ha provocato in loro.

Mano a mano che il video prosegue, però, si scopre che le persone inquadrate non sono coloro che hanno partecipato al progetto per essere aiutate, ma sono gli stessi imprenditori che hanno deciso di offrire a queste persone “una nuova opportunità”. La scoperta è stupefacente, perché permette allo spettatore di scoprire in maniera assolutamente immediata quanto i vantaggi di un’esperienza di questo tipo siano reciproci, per chi riceve l’aiuto, ma anche per chi lo dà.

Il video (della durata di 4’10”) è stato caricato su un sito dedicato. Sullo stesso sito, a cadenza settimanale, verranno pubblicate 8 microstorie che raccontano l’esperienza di tutte 8 le persone che compaiono nel video.

La campagna è stata veicolata anche sui canali social di Famiglia Materna ed è stata presentata in anteprima durante una cena solidale organizzata presso le Cantine Ferrari di Trento.

Ci preme specificare che, in considerazione della natura no profit di Famiglia Materna e dell’alto valore sociale del progetto (che riguarda un territorio che viviamo noi in prima persona), abbiamo scelto di mettere il nostro lavoro a disposizione a titolo assolutamente gratuito.

 

 

15 giugno 2017

Neocogita.com: le neuroscienze non sono mai state così friendly

Neocogita è la società nata per promuovere l’allenamento mentale su base neuroscientifica. Per fare questo ha sviluppato un programma per il Brain Wellness incentrato sulle metodologie della mindfulness e del training cognitivo. Neocogita propone i propri servizi prevalentemente alle aziende che li utilizzano per migliorare il benessere (e dunque la produttività) dei propri dipendenti. Prima di metterci […]

Neocogita è la società nata per promuovere l’allenamento mentale su base neuroscientifica. Per fare questo ha sviluppato un programma per il Brain Wellness incentrato sulle metodologie della mindfulness e del training cognitivo. Neocogita propone i propri servizi prevalentemente alle aziende che li utilizzano per migliorare il benessere (e dunque la produttività) dei propri dipendenti.

Prima di metterci al lavoro sul nuovo sito, siamo partiti da un’analisi approfondita di quello precedente. Il vecchio sito era ricco di contenuti, presentati però in maniera poco ordinata e senza una precisa gerarchia delle informazioni. Per l’utente non era quindi semplice intuire la natura dell’azienda e la ricchezza dell’offerta e dei servizi.

Il nuovo sito organizza i contenuti in maniera più razionale, con un’architettura delle informazioni studiata per semplificare la navigazione. Per definire la nuova struttura siamo partiti dalle cosiddette “personas”, archetipi di possibili utenti realizzati sulla base di dati e ipotesi. Questo strumento ci ha aiutato a determinare contenuti, design e tone of voice.

Volevamo un linguaggio visivo e testuale friendly, per diminuire la distanza dell’utente rispetto a tematiche che possono risultare difficili e poco immediate. Abbiamo quindi utilizzato delle illustrazioni e un set di icone realizzate ad hoc. Le icone, in particolare, sono servite per dare concretezza e rendere immediatamente comprensibili concetti molto astratti.

Tutte le icone sono state disegnate in outline con forme rounded e cromie coerenti con quelle del sito.

Per quanto riguarda l’organizzazione dei contenuti, in ogni pagina è presente una headline e una frase si overview che anticipa i contenuti. In questo modo l’utente può capire con un colpo d’occhio in quale sezione del sito si trovi. Tutte le pagine relative ai prodotti si chiudono con un virgolettato del CEO, inserito in quella posizione per generare trust. Il messaggio che si è cercato di far passare in tutto il sito è che i servizi di Neocogita sono assolutamente validati su base neuroscientifica.

Tutti i testi sono SEO oriented, per essere più agevolmente indicizzati dai motori di ricerca.

Ad arricchire il sito una piattaforma di Brain Wellness® per il miglioramento personale e lavorativo del team. Ogni utente registrato ha accesso alle sessioni guidate, ai test pre e post training e alla valutazione finale sui propri progressi. Tutti gli esercizi sulla piattaforma sono validati su base neuroscientifica.

 

8 aprile 2017

App EIGHT SLEEP: il benessere del sonno a portata di mano

EIGHT SLEEP è la tecnologia che monitora le fasi del sonno senza bisogno di indossare alcun device. Un sensore collegato al coprimaterasso analizza più di 15 parametri determinando le condizioni ideali per il riposo. Tutte le funzioni sono gestite tramite una app che permette di: monitorare l'andamento di ogni sessione di sonno visualizzando diversi parametri […]

EIGHT SLEEP è la tecnologia che monitora le fasi del sonno senza bisogno di indossare alcun device. Un sensore collegato al coprimaterasso analizza più di 15 parametri determinando le condizioni ideali per il riposo.

Tutte le funzioni sono gestite tramite una app che permette di:

  • monitorare l'andamento di ogni sessione di sonno visualizzando diversi parametri (temperature del letto e della stanza, frequenza cardiaca, frequenza respiratoria e qualità del sonno)
  • visualizzare metriche settimanali e mensili, in modo da comparare l'andamento del sonno nel tempo
  • riscaldare il letto alla temperatura ideale per un sonno confortevole

Le app sono state sviluppate dalla nostra divisione mobile interamente in linguaggio nativo (Swift per iOS e Java per Android). La fase più interessante è indubbiamente il setup del prodotto: molti utenti hanno lasciato feedback positivi per la precisione e la chiarezza delle impostazioni.

Abbiamo poi lavorato per ridurre al minimo i tempi di caricamento: durante le fasi di design abbiamo cercato di effettuare quante più comunicazioni con device e backend in background, in modo che l'utente abbia un feedback immediato di ogni azione nella app, senza snervanti tempi di attesa.

 

28 giugno 2016

ILLUSTEE: un grande evento per festeggiare i 20 anni di GRAFFITI e presentarvi T-Shirt.it

Il 2 luglio apriremo per la prima volta ufficialmente le porte del nostro headquarter per un evento dedicato al mondo delle illustrazioni e al progetto T-Shirt.it. Per partecipare è necessario registrarsi su Eventbrite.

Lo sappiamo: negli Stati Uniti a quest'età non ci servirebbero nemmeno un mojito. Eppure, nell'era del digitale e soprattutto nel mondo della comunicazione, essere attivi da oltre due decenni e per giunta con un successo crescente non è davvero da tutti. Per questo abbiamo deciso di festeggiare questi primi vent'anni con ILLUSTEE, l'evento che il 2 luglio richiamerà a Riva del Garda alcuni dei più importanti disegnatori italiani. Assieme a loro vi presenteremo T-Shirt.it, il progetto che porta le grandi illustrazioni d'autore nel mondo del fashion. La partecipazione all'evento è completamente gratuita: basta registrarsi su Eventbrite.

Cos'è T-Shirt.it?

Di tutte le forme d’arte, l'illustrazione è senza dubbio quella che negli ultimi anni ha dimostrato di saper catturare maggiormente l'attenzione, arrivando a contaminare moltissime espressioni della cultura contemporanea: l'editoria, ma anche il web, la pubblicità, addirittura il gaming e l'interior design. E la moda? Quello che ancora mancava era appunto una proposta che riuscisse a sposare l'arte del disegno con la qualità dei tessuti e delle tecniche di stampa.

La passione

T-Shirt.it nasce dall'incontro tra GRAFFITI e dieci disegnatori dell’associazione Illustri, la stessa che organizza la Biennale di Vicenza. La passione comune per il design e l'arte tipografica ha dato vita a uno spazio che non vuole essere un semplice e-shop, ma un luogo di cultura dove vengono approfonditi i temi legati al mondo dell’illustrazione e delle arti visive. Un progetto profondamente italiano, perché i 10 disegnatori coinvolti si sono tutti formati nel nostro paese, per poi portare la propria arte in giro per il mondo.

ILLUSTEE

Per presentare questo progetto occorreva un evento all'altezza. Sabato 2 luglio festeggeremo i nostri primi vent'anni con una giornata tutta dedicata al disegno più "illustre". Saranno presenti molti dei disegnatori, con una live performance di Riccardo Guasco e una mostra degli artwork preparati per la collezione Silver di T-Shirt.it. Non solo: approfitteremo di quest'occasione per ripercorrere la nostra storia, con un allestimento speciale degli spazi in cui lavoriamo. Non mancheranno naturalmente buona musica e ottimo cibo, con DJ set e area street food. Che aspettate, allora, vi siete già registrati su Eventbrite?

21 dicembre 2015

Natale 2015: Let’s find another killer idea

Per questo Natale ti auguriamo solo cose buone. Noi, intanto, ci prendiamo una piccola pausa.

Ci rivediamo a gennaio con tante nuove idee.
Siamo chiusi dal 24 dicembre al 3 gennaio 2016 compresi. Se hai bisogno, puoi comunque metterti in contatto con noi attraverso il nostro servizio ticket dedicato, oppure scrivendo a info@graffiti.it.

Buone Feste,
il team GRAFFITI