6 febbraio 2014

Tra sogno e quotidiano: dietro le quinte del calendario Cassa Rurale Alto Garda

Il territorio come parte integrante nella vita di ognuno di noi: è questo il tema del Calendario 2014 che GRAFFITI ha ideato per la Cassa Rurale Alto Garda. Per realizzarlo ci siamo avvalsi dello sguardo poetico dell’illustratore Riccardo Guasco: il risultato sono dodici disegni in cui i luoghi appaiono vivi tanto quanto le persone raffigurate, che sembrano fondersi col paesaggio.

La Cassa Rurale Alto Garda ha accolto subito con entusiasmo la nostra idea di rappresentare le zone dell’Alto Garda attraverso la tecnica pittorica di Riccardo Guasco: sebbene non avesse mai realizzato un calendario, e nonostante i paesaggi non facessero parte del repertorio, visionando il portfolio avevamo intuito che il suo stile era perfetto per il progetto.

Piccolo particolare: Riccardo vive a Pavia, e si è trovato a raffigurare luoghi dove non era mai stato! È iniziato così un lavoro di squadra che tra e-mail e telefonate è durato più di tre mesi: il team creativo di GRAFFITI ha raccolto tutti gli spunti – geografici, ma non solo – che potessero essergli utili per conoscere dettagli e peculiarità di ognuna delle dodici location.
In questo docu-film Riccardo ricorda così quest’esperienza:

«In progetti di questo tipo è fondamentale l’empatia che si instaura tra agenzia e illustratore. Nel caso di GRAFFITI, il rapporto umano è stato da subito eccezionale».


Le illustrazioni hanno una componente molto manuale: sono realizzate in digitale, ma partono sempre da un bozzetto a matita. Proprio questo approccio umano ha permesso di cogliere l’essenza di ogni location, e di raccontare un paesaggio che è più uno spazio dei sentimenti che non un luogo reale.

Tanto impegno è stato ben ripagato, a giudicare dalla risposta del pubblico e dal successo registrato sui social. Inoltre, il calendario è già stato recensito da alcuni dei portali di settore più importanti a livello internazionale, come Behance e Inspirefirst.

Questa è solo la prima di tante collaborazione che GRAFFITI intende avviare con Riccardo. Nel frattempo, urge visita in Trentino:

«Non sono mai stato in questi luoghi. Ma dopo aver disegnato dodici illustrazioni dedicate all’Alto Garda, devo dire che mi è venuta una gran curiosità di visitare la zona di persona. Penso che prima o poi organizzerò un fine settimana sul lago».

A proposito di curiosità, abbiamo chiesto a Riccardo di togliercene una, inevitabile: qual è stato il suo mese preferito. Per conoscere la risposta basta arrivare in fondo al video.

Published by: in graffiti.it, print